Pelle e sole, consigli

Prima di stendervi a al sole bisogna prendere delle precauzioni sulla pelle e raggi ultravioletti. Unitamente ad un fattore estetico, esporsi ai raggi solari ha molteplici effetti positivi quale ad esempio la stimolazione della produzione di Vitamina D, vitamina fondamentale che regola l’assorbimento del calcio favorendo la mineralizzazione del tessuto osseo. Se però l’esposizione è eccessiva e non si assumono le dovute precauzioni il nostro amico sole può diventare pericoloso, ma vediamo perché.

E’ fondamentale sapere che i raggi ultravioletti sono nemici della nostra pelle che invece ha bisogno di particolari cure ed attenzioni. Per una esposizione al sole non corretta si possono causare, invecchiamento precoce del tessuto, comparsa di rughe, macchie e difetti della pigmentazione. Per evitare danni dermatologici è importante utilizzare una protezione solare adatto per la propria pelle.

Ecco qualche regola da seguire per una corretta esposizione al sole:

  • Applicare prodotti solari, prima di esporsi al sole. Rinnovare frequentemente la loro applicazione soprattutto dopo il bagno.
  • Prendere il sole gradualmente, per non più di 20-30 minuti al giorno. Oltre questo limite la produzione di radicali liberi aumenta in maniera considerevole.
  • Evitare esposizione al sole tra le ore 12 e le ore 16, perchè i raggi solari sono all’apice della sua intensità.
  • Durante le ore di intenso irraggiamento non esporre i bambini di età inferiore ai 3 anni al sole.
  • Indossare un cappello e occhiali da sole con lenti omologate, in grado di filtrare i raggi UVA e UVB.
  • Dopo il bagno asciugarsi bene. L’effetto “specchio” delle goccie sulla pelle riduce l’efficacia dei prodotti di protezione.
Torna in alto